Who is who: Jeremy Hunt

Nome: Jeremy Richard Streynsham Hunt
Nazionalità: Inglese
Data di nascita: 1° novembre 1966
Ruolo: Segretario di Stato per gli affari esteri e del Commonwealth

Who is who: Jeremy Hunt - GEOPOLITICA.info

Jeremy Hunt è l’uomo che sta sfidando Boris Johnson, il candidato favorito al ruolo di Primo Ministro alle prossime elezioni nel Regno Unito.

É l’attuale Segretario per gli affari esteri ed è stato un forte sostenitore di Theresa May, tanto da essere definito da molti “Theresa con i pantaloni”.

Calmo, meticoloso, vicino all’elite, Hunt è asceso tra le fila del partito conservatore. È il figlio di un importante ammiraglio della Royal Navy; è stato rappresentante degli studenti al prestigioso collegio Charterhouse, prima ancora di frequentare Oxford dove ha studiato Filosofia, Politica ed Economia, e dove era a capo dell’Associazione dei Conservatori.

È il più ricco tra tutti i membri del Gabinetto, parla fluentemente il giapponese – dopo aver vissuto due anni in Giappone come insegnante di lingua inglese. Inoltre, Hunt è sposato con Lucia Guo, una donna cinese conosciuta durante uno scambio studentesco con l’università che Hunt frequentava. Guo è 11 più giovane del candidato Primo Ministro e la coppia ha tre figli: un maschio e due femmine.

È stato eletto al Parlamento nel 2005, nel 2010 diventa Ministro della Cultura e promuove le Olimpiadi di Londra del 2012, le quali vengono ricordate per la loro eccelsa organizzazione. Sempre nel 2012 diventa Ministro della salute. Detiene il record per aver coperto quest’ultimo ruolo per più tempo di tutti anche se, successivamente, il primato è stato rovinato dallo sciopero degli specializzandi di medicina, il primo della storia.

È stato nominato Segretario per gli Affari Esteri dopo le dimissioni di Boris Johnson, in seguito all’esito della Brexit. Il 3 Maggio 2019 ha annunciato la sua campagna elettorale per diventare il nuovo leader del partito conservatore, a seguito delle dimissioni di Theresa May. Il 20 Giugno 2019 è stato nominato come uno dei due candidati finalisti.

Durante il referendum del 2016, Hunt voleva che il Regno Unito rimanesse nell’Unione Europea. Dopo l’esito del voto, spinse per un secondo referendum, sperando che la Gran Bretagna sarebbe almeno rimasta nel mercato europeo comune. Negli ultimi tempi ha completamente cambiato idea e adesso sostiene Brexit, in quanto è stato infastidito dall’”arroganza della commissione europea”.

Il Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha da poco concluso la sua visita ufficiale nel Regno Unito, dove ha incontrato in varie occasioni il Ministro degli Esteri Hunt. Sembra che tra i due ci fosse del feeling e che il ministro inglese abbia chiesto consiglio a Trump su come utilizzare efficacemente Twitter in modo da aumentare i suoi supporters. Benché non abbia espresso apertamente le sue impressioni riguardo il presidente Americano, in molteplici occasioni ha mostrato interesse nel modus operandi di Donald Trump.

Le relazioni diplomatiche tra il Regno Unito e Cina si stanno via via danneggiando in quanto la Gran Bretagna, e specialmente Hunt in quanto Ministro degli Esteri, sta sostenendo le dimostrazioni dei protestanti a Hong Kong. Il governo cinese sta rispondendo molto duramente ed urge il Regno Unito a non immischiarsi.