Trump, Putin e l’equilibrio nel Mediterraneo – Andrea Carteny

Aspettando l’insediamento di Trump, la redazione continua l’analisi sui possibili cambiamenti geopolitici dovuti alla nuova amministrazione statunitense. In questo video-approfondimento Andrea Carteny, professore di Storia dell’Eurasia presso la Sapienza di Roma, si concentra sulla regione mediorientale.

Trump, Putin e l’equilibrio nel Mediterraneo – Andrea Carteny - GEOPOLITICA.info

La Russia, due giorni fa, ha ospitato il generale libico Haftar sulla portaerei Kuznetsov, a largo della Libia. Intanto si appresta a definire i futuri equilibri del Medio Oriente insieme alla Turchia e all’Iran. Gli Stati Uniti sembrano aver perso un ruolo egemone in Medio Oriente, e l’amministrazione Trump dovrà fare i conti con una Russia intenzionata a rilanciare la propria posizione internazionale, superando i territori post sovietici ed esercitando propria influenza nella regione mediorientale.