Tripoli: costituita task force Italo-libica per la salvaguardia del patrimonio archeologico della Libia

Il primo aprile 2019 a Tripoli – presso il Castello Rosso – è stato costituito un gruppo di lavoro italo-libico per la salvaguardia del patrimonio archeologico della Libia.

Tripoli: costituita task force Italo-libica per la salvaguardia del patrimonio archeologico della Libia - GEOPOLITICA.info

Mohamed Faraj Mohamed al-Faloos (presidente del Dipartimento dell’Antichità) ha voluto ringraziare “gli archeologi italiani che non ci hanno mai abbandonato e che, anche in una situazione precaria, continuano a mantenere una costante presenza nel nostro Paese”. Luisa Musso (ordinario di Archeologia romana e delle provincie romane e decano degli archeologi italiani in Libia) ha voluto sottolineare l’importanza di “questo dialogo che rappresenta un solido terreno per condividere la nostra comune storia e le nostre radici mediterranee ed è la base per definire una piattaforma di sviluppo non solo culturale tra Italia e Libia”. MART-Libia (Missione Archeologica Roma Tre) è presente (attualmente con 4 operatori) da 27 anni nel Paese nord africano e – con il fattivo contributo del MAE, dell’Eni e della Fondazione Mediterraneo Antico – è attivamente impegnata nel recupero e nella salvaguardia di Villa Silin e nei progetti di cooperazione “Castello Rosso” e “Musei della Tripolitania”.