Taiwan, il voto all’ombra di Pechino
Taiwan, il voto all’ombra di Pechino - GEOPOLITICA.info

il nostro Raffaele Cazzola Hofmann in un intervento a Radio 3 Mondo sulle elezioni presidenziali di Taiwan.

Le elezioni previste per sabato prossimo, 11 gennaio, a Taiwan, o Repubblica di Cina, segneranno la scelta tra due visioni: quella del Democratic Progressive Party (DPP) della presidente uscente Tsai Ing-wen e quella del Guomindang (GMD) di Han Kuo-yu, il candidato del partito nazionalista cinese che fu di Chang Kai-shek, famoso oppositore di Mao. Il presidente del gigante asiatico, Xi Jinping, osserva con attenzione il processo elettorale dato che i rapporti con Pechino sono inevitabilmente al centro della politica taiwanese. In particolare dopo l’inizio delle proteste di Hong Kong che potrebbero influenzare, in modo profondo, l’esito delle urne. La logica di “un paese, due sistemi” sembra traballare sempre di più.

ASCOLTA QUI L’INTERVENTO