0,00 €

Nessun prodotto nel carrello.

0,00 €

Nessun prodotto nel carrello.

RubricheTaiwan SpotlightTaiwan 2020: Tsai, Han e Soong al rush finale

Taiwan 2020: Tsai, Han e Soong al rush finale

-

Mancano 3 giorni al giorno delle elezioni per il nuovo presidente e per il rinnovo del Parlamento (Legislative Yuan) di Taiwan. La presidente uscente Tsai Ing-wen, in corsa per la rielezione con il Partito democratico progressista (Dpp) e forte di indicazioni incoraggianti in base agli ultimi sondaggi pubblicati prima dell’embargo scattato il primo gennaio, è stata oggi a Changhua, Taichung e Miaoli.

In serata (Taiwan è sette ore avanti all’Italia) si sono svolti ulteriori raduni a Hsinchu e Taoyuan. In questo modo Tsai, che lunedì aveva ripreso la campagna elettorale nel sud del Paese dopo i giorni di lutto per l’ancora recente incidente occorso all’elicottero militare e ai suoi passeggeri, si sta avvicinando alle ultime iniziative pre-voto che culmineranno nella capitale Taipei. Il candidato presidenziale del Partito nazionalista (Guomindang – Kmt) Han Kuo-yu ha dedicato buona parte della giornata a incontrare giornalisti e poi a svolgere un’intervista per Ctitv News.

Il terzo candidato in lizza, James Soong, che corre con il People First Party dopo precedenti candidature presidenziali nelle fila del Kmt, si è concentrato su Taichung, rilevante centro economico e industriale che si trova a sud di Taipei. Altri personaggi di spicco sono fortemente impegnati. Terry Gou – il fondatore di FoxConn, prima azienda produttrice mondiale di semiconduttori, ed ex aspirante candidato presidente del Kmt in competizione con Han – ha svolto attività elettorali a Nuova Taipei a supporto di James Soong. L’endorsment di Gou era arrivato appena la settimana scorsa. Il sindaco di Taipei, Ko Wen-je, che aveva rinunciato alla candidatura presidenziale, si è mosso a supporto dei candidati parlamentari del suo nuovo partito, il Taiwan People’s Party. L’ex presidente di Taiwan, Ma Ying-jeou, ha partecipato ad iniziative con i candidati del Kmt a Kaohsiung, seconda città del Paese il cui sindaco è proprio Han. Cresce intanto l’attesa nei principali Paesi esteri più direttamente legati a Taiwan e alla sicurezza di quest’ultima nel complesso scacchiere dell’Asia orientale. Un segnale significativo è giunto dall’Amministrazione degli Stati Uniti.

David Helvey, vice segretario alla Difesa con delega alla sicurezza nell’Indo-Pacifico, ha detto poche ma rilevanti parole un seminario a Washington. In risposta a una domanda sulla posizione degli Usa e del loro principale alleato nell’area, il Giappone, egli ha detto: “È chiaro che uno dei principali obiettivi strategici dell’alleanza Usa-Giappone è garantire la pace e la sicurezza nello Stretto di Taiwan”. Pace e sicurezza, aggiungiamo noi, che può essere mantenuta solo con la tutela della democrazia di Taiwan, la cui vitalità è sotto gli occhi di tutti ancor più in vista del voto di sabato, e della piena sovranità dei governi liberamente scelti dagli elettori taiwanesi.

Corsi Online

Articoli Correlati

L’esclusione di Taiwan dalla Assemblea Mondiale della Sanità

Un comunicato del Ministro della Salute di Taiwan Dr. Shih-Chung Chen per illustrare il percorso di eccellenza del Paese...

Buon anno da Taiwan Spotlight

Il team della Taiwan Spotlight vi augura un felice anno nuovo. In occasione dell'inizio dell'anno 2022, da Taiwan verrà...

One China Policy, far sparire un ministro per una mappa “sbagliata”

Il summit per la democrazia voluto dal presidente statunitense Biden stava inciampando proprio sul pilastro della One China Policy....

La contesa per Taiwan per il controllo del Mar Cinese

La contesa Pechino-Washington si deciderà probabilmente nel Pacifico, oceano oggetto della contesa tra i due colossi della politica internazionale....