0,00€

Nessun prodotto nel carrello.

0,00€

Nessun prodotto nel carrello.

RubricheTaiwan SpotlightOld Fox - Hsiao Ya-chuan

Old Fox – Hsiao Ya-chuan

-

Old Fox (老狐狸) è ambientato in un periodo di drastica svolta per Taiwan e i suoi abitanti. Il contesto storico della Taiwan di fine degli anni Ottanta diventa un retroscena sul quale spicca la storia di un ragazzo che vive in povertà con il padre cameriere e le loro speranze di migliorare la loro situazione.

Taiwan, 1987. Dopo 38 anni, il presidente Chiang Ching-kuo ha revocato la legge marziale. Taiwan inizia così il suo percorso verso la democrazia e un periodo di rapido sviluppo economico.

È questo il contesto storico di Old Fox, l’ultimo film del regista taiwanese Hsiao Ya-chuan e vincitore di quattro premi al 60° Golden Horse Awards nel 2023.

Nel film viene raccontata la storia di un ragazzo di 11 anni, Liao Jie (Bai Run-yin), e di suo padre vedovo di 38 anni, Liao Tai-lai (Liu Kuan-ting), che lavora come cameriere e vive in povertà. Padre e figlio coltivano il sogno di aprire un negozio di parrucchiere per proseguire l’attività della madre, venuta a mancare in circostanze non meglio spiegate. Quando questo sogno sembra quasi diventare realtà, tuttavia, l’economia in crescita e in trasformazione di Taiwan ha visto un’impennata dei prezzi degli immobili dell’isola, allontanando la famiglia dal loro obiettivo.

Il film si concentra, tra empatia e apatia, altruismo e avidità, responsabilità e reputazione, con Liao Jie che lotta per determinare da che parte dovrebbe stare mentre il mondo intorno a lui sta cambiando.

Alla fine della Seconda Guerra Mondiale, l’isola di Taiwan, occupata per 50 anni dal Giappone, fu ceduta alla Cina, allora governata dal partito nazionalista di Chiang Kai-shek, il Guomindang. Nel 1949, il Guomindang fu cacciato dalla Cina dai comunisti e Chiang Kai-shek si ritirò a Taiwan, dove fondò la Repubblica Cinese, divenendone presidente a vita e dichiarando la legge marziale. Sotto la sua dittatura, i diritti politici del popolo taiwanese furono soppressi e diverse migliaia di persone, accusate di essere oppositori politici, furono giustiziate, mentre decine di migliaia furono imprigionate. Era iniziato il periodo noto come “Terrore Bianco“, durato quasi quattro decenni.

Il 1987 può essere identificato come l’anno di riferimento del cambiamento politico di Taiwan. La legge marziale venne abolita e le restrizioni sui media furono allentate. Nacquero diversi nuovi partiti politici, anche se non ancora legali. Tuttavia, fu anche l’anno dell’introduzione di una nuova legge di sicurezza nazionale che prevedeva pene severe per chi diffamasse il governo.

Nonostante alcune repressioni, le riforme sembrano significative. L’opposizione politica, una volta punita con lunghe pene detentive, ha iniziato a organizzarsi, con la creazione di cinque nuovi partiti non legali, tra cui il Partito Progressista Democratico.

Gli anni 1987-91 furono cruciali per la trasformazione del sistema politico mondiale, segnando la fine dell’era della Guerra Fredda, caratterizzati da massicci cambiamenti di regime e riorganizzazione in molti paesi. Taiwan si distinse particolarmente in questo contesto, poiché la sua transizione fu avviata dallo stesso regime autoritario e senza violenza.

Noemi Capelli

Co-founder di Chinaly

Articoli Correlati

What is the Bluebird Movement? Taiwan’s political turbulence: the emergence of the Bluebird Movement

Since Lai Ching-te took office as president, Taiwan has experienced difficulty. Recent reforms proposed and accepted by the Legislative...

Recensione volume: Minorities and Diasporas in Turkey: Public Images and Issues in Education

Il tema delle minoranze e delle diaspore è uno dei temi sociali e politici più attuali e rilevanti in...

Recensione di “In Orbita!” di Bae Myung-hoon (Add Editore, 2024)

Fantascienza, relazioni internazionali, romanticismo, thriller di spionaggio, commedia, satira: In Orbita! è tutto questo e molto altro. Se vi...

Il ruolo di Taiwan nella lotta alle pandemie

In un mondo che ancora sta elaborando le lezioni apprese dalla pandemia di COVID-19, il Ministro della Salute e...