0,00€

Nessun prodotto nel carrello.

0,00€

Nessun prodotto nel carrello.

TematicheMedio Oriente e Nord AfricaLo Stato Islamico: sfida globale all’ordine geopolitico mondiale

Lo Stato Islamico: sfida globale all’ordine geopolitico mondiale

-

Da quando è stato proclamato nel giugno del 2014, lo Stato Islamico ha rappresentato un elemento di disordine geopolitico nel sistema politico internazionale. Il caos geografico causato dall’Isis ha riguardato sia la dimensione interna agli Stati coinvolti dalla sua affermazione – in primis Siria e Iraq – sia la dimensione relativa alle relazioni internazionali e alla risposta fornita dall’Occidente. Stando a entrambe queste prospettive, partendo dalla riflessione geografica, è possibile intravedere i segni di una perdita di centralità dell’asse imperniato sugli Stati Uniti, tale da far cambiare la geografia politica internazionale a favore di un multipolarismo che ridisegnerebbe la carta politica globale.     -> LEGGI IL PAPER

Corsi Online

Articoli Correlati

I troppi nodi da sciogliere tra Ankara e il Cairo

Lo stallo nel conflitto libico, nella risoluzione delle controversie derivanti dall’annoso dibattito sull’EastMed e nelle dinamiche di confronto/scontro nella...

Verso un nuovo governo israeliano: il ruolo di Ben-Gvir e delle forze di estrema destra

La vittoria di Benjamin Netanyahu nelle elezioni israeliane di inizio novembre vede insediarsi in parlamento come deputato Itamar Ben-Gvir,...

Qatar, storia di un Mondiale di calcio controverso. Mai come stavolta, forse, è stato meglio non partecipare

Il mondiale di calcio in Qatar sta per iniziare e noi italiani vivremo naturalmente un mese di “difficile”. Gli...

Gli interessi nella partita del Mediterraneo orientale, perché conta la Libia

La competitività geoeconomica investe il teatro del Mediterraneo orientale. Gli attori geopolitici della regione, con rapporti caratterizzati da profonde...