I turchi sono tornati a Tripoli, Italia relegata a ruota di scorta
I turchi sono tornati a Tripoli, Italia relegata a ruota di scorta - Geopolitica.info

In Libia ci si appresta a scrivere un nuovo capitolo chiamato Sirte. Città strategica della costa libica su cui tante, troppe linee rosse convergono, Sirte è attualmente controllata dalle milizie cirenaiche fedeli ad Haftar, sostenuto tra gli altri da Russia, Egitto ed Emirati Arabi Uniti. Dopo la definitiva liberazione di Tripoli tuttavia, tale avamposto strategico è diventato preda ambita dalle forze fedeli al Governo di Accordo nazionale (GNA), guidato da Fayez al Sarraj e sostenuto militarmente dalla Turchia. Qualora non si giunga a un preventivo accordo turco-russo sul modello siriano di Idlib, si assisterà all’inevitabile apertura di un nuovo fronte militare. L’ennesimo ribaltone in un conflitto che con diverse sembianze e alterni protagonisti sta dissanguando il Paese nordafricano dal 2011, quando nel solco delle “primavere arabe” e dell’intervento militare Nato è stato rovesciato il regime di Gheddafi.

LEGGI L’ARTICOLO: