0,00€

Nessun prodotto nel carrello.

0,00€

Nessun prodotto nel carrello.

Sala StampaGo East? Il perno asiatico degli equilibri mondiali come...

Go East? Il perno asiatico degli equilibri mondiali come dilemma per l’Alleanza Atlantica

-

L’ascesa della Repubblica Popolare Cinese ha indotto gli Stati Uniti ad un ripensamento dei propri obiettivi e priorità strategiche, tra cui particolare rilievo ha assunto il riorientamento del baricentro della loro politica estera verso il quadrante Indo-pacifico. Nonostante alcuni Stati europei della Nato stiano iniziando a tributare maggior interesse alle dinamiche di sicurezza dell’area, le priorità strategiche dell’Alleanza Atlantica rimangono profondamente ancorate in Europa, lungo quel fianco est su cui si affaccia la Federazione Russa e quel fianco sud esposto all’ormai decennale instabilità degli Stati nordafricani. Il mutamento in corso, tuttavia, impone alla Nato di interrogarsi sul proprio futuro e sul dilemma strategico cui esso si trova intimamente legato: continuare ad essere un’alleanza con un raggio d’azione poco più che regionale oppure trasformarsi in un attore compiutamente globale che si confronta con il revisionismo cinese, ovvero con la più grande sfida strategica del XXI secolo?

LEGGI L’ARTICOLO:

Articoli Correlati

Au G7, Meloni naviguera entre négociations européennes et recherche d’une crédibilité internationale

Après la soirée électorale, Giorgia Meloni s’est immédiatement envolée pour l’hôtel de Borgo Egnazia, dans les Pouilles, où sera...

Sempre più Italia nell’Indo-Pacifico. La ricerca dell’Unint University Press

La ridefinizione del sistema internazionale dovuta allo spostamento del potere globale verso la regione dell’Indo-Pacifico ha spinto anche alcune...

America breaks global rules as it defends the free world

As an organising principle for western foreign policy, the “rules-based international order” has long suffered from some disastrous flaws....

I carried out the strike that killed Soleimani. America doesn’t understand the lesson of his death.

Any assessment of the Middle East’s future must contend with an unpleasant fact: Iran remains committed to objectives that threaten...