0,00€

Nessun prodotto nel carrello.

0,00€

Nessun prodotto nel carrello.

Sala StampaGiordania, l’arte dell’equilibrio instabile

Giordania, l’arte dell’equilibrio instabile

-

La città di Petra incarna il fascino proprio della Giordania, paese geograficamente e politicamente giovane e centrale eppure ancora poco conosciuto, a tratti enigmatico. La stabilità politica giordana, comunque relativa in una regione nata per essere insonne e turbolenta, si regge sull’accordo di 60 leader tribali beduini e sulle forze armate e ha a lungo attratto l’attenzione della politica dati i numerosi elementi critici. I confini condizionano ogni aspetto della politica di Amman, gemma in un castone che vede a nord la Siria, a est l’Iraq, a sud Arabia Saudita e Mar Rosso, a ovest Israele e la West Bank palestinese.

LEGGI L’ARTICOLO

Articoli Correlati

Alla scoperta dell’Artico con il Festival delle Geografie

Domenica 14, ultima giornata del Festival delle Geografie, sarà dedicata all'Artico, un'area del mondo tanto remota quanto importante per i suoi aspetti...

NATO75: evento alla Camera e volume di approfondimento

“La Nato verso il 2030. Continuità e discontinuità nelle relazioni transatlantiche dopo il nuovo Concetto Strategico”. È tutto nel...

Migranti, difesa comune, Ucraina. Tutte le sfide della nuova Nato

Del futuro dell’Alleanza Atlantica hanno discusso alla Camera parlamentari e diplomatici in occasione della pubblicazione del volume di Natalizia...

IMEC e BRI, corridoi imperiali

I corridoi sono sempre stati presenti nella storia geopolitica. Di fatto non si è mai trattato di mere estensioni...