0,00€

Nessun prodotto nel carrello.

0,00€

Nessun prodotto nel carrello.

Sala StampaGiordania, l’arte dell’equilibrio instabile

Giordania, l’arte dell’equilibrio instabile

-

La città di Petra incarna il fascino proprio della Giordania, paese geograficamente e politicamente giovane e centrale eppure ancora poco conosciuto, a tratti enigmatico. La stabilità politica giordana, comunque relativa in una regione nata per essere insonne e turbolenta, si regge sull’accordo di 60 leader tribali beduini e sulle forze armate e ha a lungo attratto l’attenzione della politica dati i numerosi elementi critici. I confini condizionano ogni aspetto della politica di Amman, gemma in un castone che vede a nord la Siria, a est l’Iraq, a sud Arabia Saudita e Mar Rosso, a ovest Israele e la West Bank palestinese.

LEGGI L’ARTICOLO

Articoli Correlati

How Tunisia’s upcoming presidential elections will erode its democracy

President Kais Saied of Tunisia, who was elected in 2019, has called for new elections this October. While a victory might...

The Grand Strategy Behind J.D. Vance’s Latest Push To Kill Ukraine Aid.

If Mike Johnson’s plan for Ukraine aid fails in the House, he might have Sen. J.D. Vance partially to...

Il gattopardo in salsa iraniana: valzer di potere tra tradizione e modernità

Immaginazione e trascendenza politica accomunano in queste ore le stanze del potere teocratico e medievale di Teheran con lo...

Four steps that NATO’s southern flank strategy needs to succeed

At next month’s Washington summit, NATO’s response to the third year of Russia’s full-scale invasion of Ukraine will undoubtedly...