GeRussia – L’Orizzonte infranto della geopolitica europea
GeRussia – L’Orizzonte infranto della geopolitica europea - Geopolitica.info

Domani a Roma – presso la sede della Società Geografica Italiana – verrà presentato il volume “GeRussia – L’Orizzonte infranto della geopolitica europea” (Castelvecchi) di Salvatore Santangelo.

Con l’autore si confronteranno, oltre al presidente della prestigiosa istituzione culturale – Filippo BencardinoSilvio Pons (presidente dell’Istituto Gramsci) e i due professori Matteo Pizzigallo e Vittorio Amato (entrambi della Federico II di Napoli).
Il volume di Santangelo esplora il rapporto tra la Germania e la Russia, le due vere potenze europee.

GeRussia ricostruisce la storia e l’attualità di uno degli snodi politici più importanti del nostro tempo.
L’analisi risale alle radici e alle ferite storiche della relazione tra Mosca e Berlino, per arrivare agli sviluppi degli ultimi anni, nel nuovo quadro emerso dalla crisi dell’equilibrio unipolare e dall’affermazione di due forti leadership politiche, quelle di Angela Merkel e di Vladimir Putin.
Dalle immagini drammatiche degli stermini e delle macerie fumanti di Stalingrado e di Berlino fino agli odierni intrecci politici, economici e culturali tra russi e tedeschi, Gerussia disegna una scacchiera viva, fatta di calcoli, interessi e strategie, da cui dipenderà in larga misura il futuro dell’Europa.

L’evento sarà moderato dal neo-direttore di Tempi, Alessandro Giuli.

L’appuntamento è per venerdì 3 marzo presso il Palazzetto Mattei in Villa Celimontana (via della Navicella 12 – Roma) a partire dalle 16 e 30.

Salvatore Santangelo, giornalista professionista, dopo la laurea in Scienze politiche ha conseguito un dottorato in Storia dell’Europa. Ha pubblicato anche Frammenti di un mondo globale e Le lance spezzate. Fra le sue collaborazioni quelle con «Geopolitica.info», «Il Foglio», «Il Tempo», «Limes» e «The Huffington Post».