Geopolitical Brief #14 – Emerging & Disruptive Technologies: quale impatto per la NATO?

Il mantenimento del vantaggio tecnologico rappresenta, in ultima analisi, il fondamento su cui si basa la capacità di difesa e di deterrenza della NATO contro potenziali minacce. Sebbene le tecnologie emergenti e dirompenti (Emerging & Disruptive Technologies) rappresentino una sfida – se sfruttate correttamente – possono rappresentare anche un’opportunità per l’Alleanza”. In questo modo vengono considerate le EDT all’interno del report “NATO2030: United For A New Era” prodotto dal gruppo di esperti nominati da Jens Stoltenberg – Segretario Generale dell’Alleanza Atlantica – nella cornice dell’omonimo progetto volto a rafforzare l’Alleanza per gli anni a venire. La consapevolezza della crescente complessità dello scenario internazionale, così come della sfida tecnologica portata avanti da attori statali non alleati e della natura dello sviluppo tecnologico (sempre più legato all’attività delle aziende private piuttosto che all’azione propulsiva degli stati) si sono tradotte più volte – in sede di Consiglio Atlantico – in istanze di maggiore attenzione nei confronti di quelle tecnologie foriere di potenziali stravolgimenti tanto nel settore civile quanto in quello militare.
A cura di Alessandro Savini e Danilo Mattera.

Geopolitical Brief #14 – Emerging & Disruptive Technologies: quale impatto per la NATO? - Geopolitica.info

Quale sarà il mondo dopo Trump?

Per scoprirlo, approfondisci i temi della geopolitica e delle relazioni internazionali, con la XV Winter School di Geopolitica.info