Il futuro incerto dell’Europa e il ruolo dell’Italia
Il futuro incerto dell’Europa e il ruolo dell’Italia - GEOPOLITICA.info

L’Europa si sta riempiendo di muri, e gli unici che non possiamo alzarli siamo noi, circondati come siamo dal mare. I programmi di ricollocazione di chi chiede asilo non stanno funzionando. I propositi di rimpatrio di chi non ha diritto all’asilo, nemmeno. Ma se, in polemica con questo stato di cose, Renzi aggiunge che «l’Italia farà da sola, ha i mezzi per farlo», per aiutare l’Africa a frenare le partenze o per gestirle quando si trasformano in centinaia di migliaia di arrivi all’anno, chi può credere che questa sia una soluzione possibile? Chi può credere che possiamo farcela da soli? Si arriva qui a un nodo storico della politica estera italiana, all’idea che abbiamo del nostro posto nel mondo. Troppo piccoli per fare da soli, troppo grandi per stare al guinzaglio di qualcuno, finora era stata l’Europa unita a fornirci l’habitat ideale per le nostre ambizioni. Per questo gli italiani erano — fino a poco fa — i più europeisti d’Europa: ne vedevano la convenienza. Oggi che le cose sono cambiate, si pone quindi un enorme problema politico. – LEGGI L’ARTICOLO