L’Europa e la leadership energetica degli Stati Uniti

Sul piano energetico gli Stati Uniti, come evidenziato nella NSS-17, occupano una posizione centrale in quanto consumatori, produttori e innovatori e, grazie all’incremento della produzione nazionale di gas legato alla shale revolution, godono di una nuova indipendenza che li ha svincolati dall’approvvigionamento estero. Dall’altro lato dell’Atlantico, un Europa sempre più dipendente dal gas russo e alla costante ricerca di una diversificazione delle proprie forniture di gas, come dimostrano il progetto del Corridoio Sud del gas e le speranze riposte nelle nuove scoperte nel Mediterraneo orientale. E un importante ruolo nella “sfida” energetica tra Europa e Russia potrebbe essere giocato proprio dal gas naturale liquefatto proveniente dagli Stati Uniti. L’articolo si prefigge l’obiettivo di analizzare i tratti essenziali della politica energetica di Donald Trump nonché i tentativi dell’Europa di affrancarsi dalla dipendenza energetica della Russia, il Paese che più di tutti oggi, insieme alla Cina, costituisce una minaccia al mantenimento dell’ordine internazionale unipolare a guida americana.  -> LEGGI IL PAPER

L’Europa e la leadership energetica degli Stati Uniti - GEOPOLITICA.info Max Phillips/Jeremy Buckingham MLC on climatechangenews