0,00€

Nessun prodotto nel carrello.

0,00€

Nessun prodotto nel carrello.

Sala StampaDemystifying China’s Role in Italy’s Port of Trieste

Demystifying China’s Role in Italy’s Port of Trieste

-

The ghosts of Chinese control or even ownership have haunted the port since a March 2019 MoU. But those concerns have always been overblown.

At the end of September 2020, Germany’s Hamburger Hafen und Logistik AG (HHLA) concluded an agreement with the Port of Trieste, in northern Italy, to invest in the development of the port’s logistic platform. The investment includes the acquisition by HHLA of 50.1 percent of the shares of the platform, with the rest belonging to Francesco Parisi S.p.A. (about 23 percent) and ICOP (22 percent), while the remaining shares will be held by Interporto di Bologna. In Europe, and in Washington too, the move has been welcomed as it dispels the ghosts of Chinese investments and the risks these might have implied.

LEGGI L’ARTICOLO:

Articoli Correlati

Alla scoperta dell’Artico con il Festival delle Geografie

Domenica 14, ultima giornata del Festival delle Geografie, sarà dedicata all'Artico, un'area del mondo tanto remota quanto importante per i suoi aspetti...

NATO75: evento alla Camera e volume di approfondimento

“La Nato verso il 2030. Continuità e discontinuità nelle relazioni transatlantiche dopo il nuovo Concetto Strategico”. È tutto nel...

Migranti, difesa comune, Ucraina. Tutte le sfide della nuova Nato

Del futuro dell’Alleanza Atlantica hanno discusso alla Camera parlamentari e diplomatici in occasione della pubblicazione del volume di Natalizia...

IMEC e BRI, corridoi imperiali

I corridoi sono sempre stati presenti nella storia geopolitica. Di fatto non si è mai trattato di mere estensioni...