0,00€

Nessun prodotto nel carrello.

0,00€

Nessun prodotto nel carrello.

Gli ultimi articoli di:

Gino Lanzara

Turchia, la dimensione liquida del potere. Seconda parte

La porzione orientale del Mediterraneo è per la Turchia un nucleo geografico imprescindibile dalla volontà...

Turchia, la dimensione liquida del potere. Prima parte

Da una prospettiva più classica, la geopolitica innerva le caratteristiche geografiche correlate all’analisi politica;...

Il re è nudo?

Gli avvenimenti delle ultime ore hanno scosso cancellerie e sicurezze quanto mai relative. L'Europa...

La strategia marittima di Israele

La politica estera di una nazione è generalmente leggibile con la lente della sua...

La Northern Crescent sunnita

Del Medio Oriente non si può certo dire che sia mai stato area marginale;...

Marocco: l’albero che non si spezza

Il Nord Africa cambia velocemente senza però trascurare una rilevanza strategica che i maggiori...

I Manchurian candidate del Paese dei gelsomini

Il destino di alcuni paesi porta lo stigma originario della geografia; la Tunisia non...

Grano, acqua, potere marittimo: l’Egitto di al Sisi

Non c’è Stato mediorientale che non susciti interesse; meno che mai l’Egitto, costante interprete...

Le altre vie del potere marittimo

Tutto ciò che rientra tra le accezioni di potere suscita reazioni che spaziano dall’interesse...

Vecchi nemici e affari di famiglia

Nel 2020, con l’obiettivo di offrire per 12 mesi un percorso non solo militare...

Giordania, la corona in equilibrio

Se si chiudono gli occhi e si trasportano i deserti rossi di Petra tra...
Load More...

Ultime Notizie

Sempre più Italia nell’Indo-Pacifico. La ricerca dell’Unint University Press

La ridefinizione del sistema internazionale dovuta allo spostamento del potere globale verso la regione dell’Indo-Pacifico ha spinto anche alcune...

America breaks global rules as it defends the free world

As an organising principle for western foreign policy, the “rules-based international order” has long suffered from some disastrous flaws....

Il punto strategico non è la morte di Raisi, ma chi sostituirà Khamenei

La morte del presidente Raisi non influisce sulla strategia esterna del Paese. Ha sì conseguenze importanti, ma in prospettiva...

Nafta? No, Nefta!

Il 27 maggio 2024, il presidente sudcoreano Yoon Suk-yeol, il primo ministro nipponico Kishida Fumio, e il premier cinese...