0,00€

Nessun prodotto nel carrello.

0,00€

Nessun prodotto nel carrello.

NewsAccordo di Partenariato economico tra Taiwan e UE. Quali...

Accordo di Partenariato economico tra Taiwan e UE. Quali vantaggi per l’Italia?

-

In un mondo in cui le dinamiche geopolitiche e le alleanze economiche stanno diventando sempre più cruciali per determinare gli equilibri globali, la pubblicazione integrale di comunicati ufficiali assume un ruolo fondamentale per garantire trasparenza e comprensione diretta delle politiche internazionali. Proprio in questa ottica, pubblichiamo integralmente un comunicato dell’Ufficio di rappresentanza di Taiwan, che evidenzia l’approvazione all’unanimità da parte del Parlamento europeo di una risoluzione significativa per le relazioni commerciali e di investimento tra Taiwan e l’Unione europea. Questo documento sottolinea l’importanza di Taiwan nelle catene di approvvigionamento globali e nel contesto economico dell’Unione europea, aprendo nuove prospettive di cooperazione contro la coercizione economica e a favore della sicurezza economica.

Per l’Italia, il comunicato rivela implicazioni di vasta portata, dato il suo status di quarto partner commerciale di Taiwan all’interno dell’UE. Esplorando in dettaglio i benefici potenziali che potrebbero scaturire dall’adozione di un Accordo di Partenariato Economico tra UE e Taiwan, il comunicato illustra come tale iniziativa possa favorire uno sviluppo reciproco nei campi degli scambi commerciali, degli investimenti, della tecnologia e della cultura. Attraverso la pubblicazione integrale di questo comunicato, miriamo a fornire ai nostri lettori una comprensione approfondita delle potenziali opportunità che un rafforzato legame economico e commerciale con Taiwan può offrire all’Italia e all’intera Unione europea, sottolineando al contempo l’importanza di un impegno condiviso verso la realizzazione di un futuro economico più stabile e prospero.

Il 13 dicembre scorso, il Parlamento europeo ha approvato all’unanimità una risoluzione sulle relazioni commerciali e di investimento tra Taiwan e UE. La risoluzione sottolinea l’importanza di Taiwan per le catene d’approvvigionamento globali e dell’Unione europea, ed evidenzia opportunità di cooperazione contro la coercizione economica e in favore della sicurezza economica. La risoluzione riconosce dunque in Taiwan un partner affidabile e strategicamente importante nel quadro delle relazioni commerciali ed economiche e della sicurezza.

Sulla base di questa risoluzione e al fine di giungere a una situazione di reciproco vantaggio, Taiwan ha proposto l’adozione di un Accordo di Partenariato Economico tra UE e Taiwan, all’interno del quale far confluire accordi finanziari, industriali o di altro genere, sarà di beneficio per l’UE e a cascata per i singoli Paesi membri. Nel 2023, l’Italia è stato il quarto partner commerciale di Taiwan all’interno dell’Unione europea, dopo Germania, Paesi Bassi e Francia. Il volume dello scambio commerciale è stato di circa 6 miliardi di US$ con un surplus di un miliardo in favore dell’Italia. Gli investimenti taiwanesi in Italia si attestano all’incirca tra 1,2 e 1,5 miliardi di US$ e si estendono in numerosi settori differenti. Le più importanti imprese taiwanesi in Italia operano nelle industrie dei semiconduttori, dei motocicli, del settore marittimo, dell’energetico, del siderurgico, delle macchine utensili, dei motori elettrici e del settore alberghiero.

Nell’ottobre 2023, è stata aperta in Milano una nuova succursale della nostra Rappresentanza, a dimostrazione del sempre più intenso scambio tra Italia e Taiwan. Questa apertura segue di un anno l’inaugurazione della linea aerea diretta Milano-Taipei, gestita da Eva Air (quattro voli settimanali), la quale si aggiunge all’ormai storica linea diretta Roma-Taipei, gestita da China Airlines (tre voli settimanali), al momento. Ogni anno ci sono 250mila turisti taiwanesi che si recano in visita in Italia con i citati voli diretti, i quali rappresentano un importante stimolo per il mercato italiano. Attualmente Italia e Taiwan stanno promuovendo gli scambi nel settore dei semiconduttori. Nel 2023, 28 studenti e ricercatori italiani sono stati invitati in Taiwan per partecipare a dei corsi intensivi all’interno di Università e centri di ricerca prestigiosi per la formazione dei talenti del settore. Un rapporto più forte all’interno di un Accordo di Partenariato Economico tra Unione europea e Taiwan si tradurrebbe in un rapporto più forte tra Taiwan e Italia, con chiare conseguenze positive in molteplici settori. Con il forte sostegno dell’Italia sarà possibile realizzare questo Accordo, che andrà a beneficio di tutti”.

Articoli Correlati

Recensione a “Madre Patria. Un’idea per una nazione di orfani” di Vittorio Emanuele Parsi, Bompiani, 2023

Un manifesto che rimette al centro il valore della Patria: un concetto che rappresenta un formidabile moltiplicatore di energie,...

Giordano Merlicco, Una passione balcanica. Calcio e politica nell’ex Jugoslavia dall’era socialista ai giorni nostri, Besa, 2023

Una passione balcanica, ultimo lavoro di Giordano Merlicco, è molto di più di quanto suggerisce il titolo. Il sottotitolo,...

Taiwan: Baluardo di Democrazia e Prosperità Economica

Prosperità Economica e Innovazione all'Interno di un Sistema Democratico Solido e Partecipativo: l'Index of Economic Freedom 2023. Taiwan si conferma...

La tempesta perfetta. USA e Cina sull’orlo della terza guerra mondiale (Piemme, 2023)

La redazione del Centro Studi Geopolitica.info consiglia la lettura di “La tempesta perfetta". USA e Cina sull’orlo della terza...