R. Gurashi, N. Gabelia, “A Federal Perspective on the Abkhaz-Georgian Conflict. From Intractability to Pacification”

Gli attuali processi geopolitici associati ai conflitti etnici complicano significativamente lo sviluppo delle moderne società incrementando la vulnerabilità degli Stati membri della comunità internazionale creando nuove sfide e nuovi rischi per la sicurezza. In questa prospettiva, questo libro offre una panoramica del conflitto Abkhazo-Georgiano, della fase acuta di scontro del 1992, e dei possibili futuri scenari di risoluzione e trasformazione dello stesso.

R. Gurashi, N. Gabelia, “A Federal Perspective on the Abkhaz-Georgian Conflict. From Intractability to Pacification” - GEOPOLITICA.info

Il libro tocca non solo le ragioni etniche ma anche geopolitiche della deriva belligerante attraverso dettagli storici che contestualizzano gli eventi nel quadro degli anni ’80. Si tratta infatti del periodo in cui il complesso di norme e ristrutturazioni della Perestrojka e l’attitudine alla Glasonst’ stavano rivoluzionando il sistema dell’URSS, permettendo per la prima volta di mostrare dissenso nei confronti delle scelte istituzionali e alimentando i fenomeni di scontro di cui stiamo parlando. Questo libro è quindi utile per comprendere cosa è accaduto nel contesto post-sovietico in Georgia e in particolare nella regione Abkhaza.

Si tratta di un libro molto attuale e interessante perché considera il conflitto in prospettiva storico-politico-economica e perché – nella seconda parte – propone una trasformazione del conflitto in grado di mettere coniugare le polarizzazioni ideologiche e gli interessi economici contrastanti delle parti in causa. Inoltre contribuisce a mettere a fuoco l’importanza di quest’area nel più ampio contesto globale.

Il punto di forza di questo studio risiede anche nel fatto che si riesce a cogliere a pieno l’esigenza di interdisciplinarietà nella trattazione dei conflitti etnici che vengono considerati non solo in prospettiva storico-politica, ma anche e soprattutto in chiave sociologica. La trasformazione del conflitto infatti passa per un mutamento sociale che favorisca l’arginamento della violenza diretta, della violenza strutturale e della violenza culturale.

Negli anni, molte ricerche si sono susseguite sul tema del conflitto Abkhazo-Georgiano, ma la maggior parte di esse ha preferito scegliere la via della descrizione cronologica degli eventi trascurando di considerare eventuali possibili futuri scenari. L’obiettivo degli autori di questo libro è invece quello di analizzare le dinamiche del conflitto in oggetto, gli eventi di Agosto 2008, le conseguenze dello stesso, e l’inefficienza del processo di negoziazione ufficiale al fine di determinare il range e la portata delle possibili sfide al processo di riconciliazione indispensabile per l’apertura di un vero dialogo tra le parti.

Il libro propone una trasformazione federalista del conflitto che favorisca un atteggiamento di fiducia nelle istituzioni all’interno delle varie componenti etniche e all’interno delle varie comunità in modo da permettere un superamento di tutti quegli ostacoli e quelle impasse che hanno portato il conflitto ad essere catalogato come “intractable”. Lo scopo principale del libro è infatti la proposta di risoluzione del conflitto Abkhazo-Georgiano per mezzo di strumenti pacifici come apertura, dialogo e riconciliazione. Tramite il modello federale, le relazioni tra Abkhazia e Georgia potranno finalmente essere incanalate in nuovi schemi di cooperazione e dialogo nelle aree di interesse comune e mantenere una propria reciproca autonomia negli ambiti di competenza regionale. Il sistema federale infatti essendo ampiamente modellabile alle esigenze dei vari membri della federazione permetterebbe di rispondere al contempo a esigenze che a un primo sguardo sembrerebbero inconciliabili ossia autonomia ed unità, “self-rule” e “shared rule”.

Recensione di: R. Gurashi, N. Gabelia, “A Federal Perspective on the Abkhaz-Georgian Conflict. From Intractability to Pacification”, New Castle Upon Tyne: Cambridge Scholars Publishing, 2017, 116 pp.